Storia

Da cinquant'anni


Passione e sacrificio: due elementi saldamenti legati nella vita e nella carriera professionale dell’anziano titolare della ditta, Potito Marchetti, meccanico per professione ma soprattutto per vocazione. Una scelta lavorativa maturata già all’età di 10 anni, quando Marchetti iniziò a lavorare presso le migliori officine della città (eravamo nel lontano 1933). Tempi duri quelli a cavallo tra le due guerre, tempi in cui il lavoro non veniva regalato, per cui chi aveva voglia di apprendere un mestiere doveva impararne trucchi e segreti a proprie spese. Da buon appassionato di motori, Marchetti non restò sordo al richiamo della velocità ed al fascino delle motociclette, allenandosi quotidianamente su diversi mezzi, fino a quando non acquistò dall’allora campione mondiale Umberto Masetti una "500 Saturno Gran Premio", comprata per una cifra che rapportata ai parametri di allora appare oggi quasi proibitiva: 900 mila lire. A bordo della Gilera, Marchetti partecipò a due giri d’Italia e a diverse gare previste per la categoria, ottenendo sempre piazzamenti di un certo rilievo.
All’età di 22 anni Marchetti si mise già in proprio. Agli inizi degli anni ’60, con alle spalle una grande esperienza maturata con anni di tirocinio presso officine Jaguar, Prinz e Peugeot, e forte di una politica gestionale seria e corretta, sempre dalla parte del cliente e per il cliente, l’officina del meccanico-pilota divenne quella della Concessionaria Mercedes, posizione saldamente tenuta fino al grande salto, arrivato nell’89, con il riconoscimento da parte della Mercedes Benz Italia, che ne fece un centro di assistenza autorizzato.
Mercedes Marchetti: da cinquant’anni esperienza ed affidabilità al servizio del cliente